Kamelot - Elizabeth (traduzione)

Elizabeth - Elizabeth

Presunto (da me, visto che non si capisce mai se i quadri che mettono nelle paginette di storia online improvvisate sono scelti con un minimo di criterio o a caso) ritratto di Elizabeth Bathory, personaggio storico a cui i Kamelot si sono ispirati per questo brano

Part I: Mirror Mirror - Parte I: Specchio specchio

Mirror can you tell me
How to stay forever young
Let me know the secret
I will hold my twisted tongue
Please protect my beauty
Velvet skin so pure and white
Hear my name resounding
Like a hymn at dead of night

Once I struck a servant
She's a virgin free from sin
Drops of blood caressed me
And refined my aging skin

Could this be the answer
Uncorrupted carmine red
Voices keep resounding
In my dazed bewildered head

Have I found myself eternity
Someone has heard my prayers
Now I'll become divine

Have I found myself divinity
I'm no longer a slave
To the vicious hands of time

(Elizabeth, wake up)
(Elizabeth, wake up)


Specchio, puoi dirmi
Come rimanere per sempre giovane?
Fammi conoscere il segreto
Terrò la bocca serrata
Per favore, proteggi la mia bellezza
La mia pelle di velluto così pura e bianca
Ascolta il mio nome risuonare
Come un inno nel cuore della notte

Una volta ho colpito una serva
Lei è una vergine libera dal peccato
Gocce di sangue mi hanno accarezzato
E hanno purificato la mia pelle sfiorita

Può essere questa la risposta,
Incorrotto rosso carminio?
Delle voci continuano a risuonare
Nella mia confusa e sconcertata testa

Ho trovato da me l'eternità?
Qualcuno ha ascoltato le mie preghiere
Ora diventerò divina

Ho trovato da me la divinità?
Non sono più schiava
Delle crudeli mani del tempo

(Elizabeth, svegliati)
(Elizabeth, svegliati)


Part II: Requiem For The Innocent - Parte II: Requiem per gli innocenti

Mother, can you hold me
One more time again?
Whisper "I still love you"
In my ear
Mother, did you lie?
Would you tell me why?
There is something deeper
That I fear

Justify the malice I portray
Daggers in the darkness find your way
When the moon is full and piercing bright
Drench me with your innocence tonight

Don't you want to die?
Walk beside me evermore
Don't you feel alive
Like you've never felt before?

Visions of the future
Unprofound and blurred
I have passed the point of no return

Justify the malice I portray
Let me keep my beauty one more day
When the moon is full and piercing bright
Drench me with your innocence tonight

Don't you want to die?
Walk beside me evermore
Don't you feel alive
Like you've never felt before?

Don't you want to die?
Souls transcending, silver shine
Don't you feel alive?
Your blood preserves my place in time


Madre, puoi stringermi
Ancora un'ultima volta?
Sussurrami "Ti amo ancora"
Nell'orecchio
Madre, hai mentito?
Mi diresti il perché?
C'è qualcosa di più profondo
Che temo

Giustifica la malvagità che incarno
Delle lame nell'oscurità arrivano fino a te
Quando la luna è piena e di una lucentezza penetrante
Immergimi nella la tua innocenza stanotte

Non vuoi morire?
Cammina sempre al mio fianco
Non ti senti viva
Come mai ti sei sentita prima?

Visioni del futuro
Frivole e nascoste
Ho superato il punto di non ritorno

Giustifica la malvagità che incarno
Permettimi di mantenere la mia bellezza un giorno ancora
Quando la luna è piena e di una lucentezza penetrante
Immergimi nella la tua innocenza stanotte

Non vuoi morire?
Cammina sempre al mio fianco
Non ti senti viva
Come mai ti sei sentita prima?

Non vuoi morire?
Anime che trascendono, splendore argenteo
Non ti senti viva?
Il tuo sangue preserva la mia posizione nel tempo


Part III: Fall From Grace - Parte III: Caduta dalla grazia

Breathe in deep
Smell these halls of hate
Carve your name into these walls
Before it is too late

Cold and twisted they resisted what was I to do
All I ever wanted was a fraction of the truth

Walking in the shadows
Of my blackened mind
Lost inside this shallow
Vanity of time

What if there's a God a hell and heaven
Fire is the torment I must face
Dying by the souls I have forsaken
No one's going to catch my fall from grace

(Bleed on me)
Watch me from your cage
As I rejoin my painful prime
(Suffer and exhale)
You and I are relics
We provoke and we recline

Walking in the shadows
Of my blackened mind
Angels crave my sorrow
Sorrow they will find

What if there's a God a hell and heaven
Fire is the torment I must face
Dying by the souls I have forsaken
No one's going to catch my fall from grace


Inspira profondamente
Odora quest'anticamera dell'odio
Incidi il tuo nome su questi muri
Prima che sia troppo tardi

Freddi e perversi hanno opposto resistenza a quel che stavo per fare
Tutto quel che ho mai voluto era una frazione della verità

Sto camminando nelle ombre
Della mia mente oscurata
Sono persa in questa superficiale
Vanità del tempo

E se esistessero Dio, un inferno e un paradiso?
Il fuoco è il tormento a cui mi troverò davanti
Morire per mano delle anime che ho abbandonato
Nessuno fermerà la mia caduta dalla grazia

(Sanguina su di me)
Guardami dalla tua gabbia
Mentre mi ricongiungo al mio doloroso splendore
(Soffri e spira)
Tu ed io siamo reliquie
Provochiamo e pieghiamo

Sto camminando nelle ombre
Della mia mente oscurata
Gli angeli desiderano il mio dolore
E il dolore troveranno

E se esistessero Dio, un inferno e un paradiso?
Il fuoco è il tormento a cui mi troverò davanti
Morire per mano delle anime che ho abbandonato
Nessuno fermerà la mia caduta dalla grazia

5 commenti:

Julian ha detto...

Heilà. Gran bel lavoro, con questa canzone; è una delle mie preferite! Segnalo solo una piccola cosa: nel finale di Mirror Mirror il cantante sussurra "Elizabeth, wake up" e non "oh my God". Saluti :v

TraductionProduction ha detto...

L) Grazie, correggo.

Giovanna Emiliani Spinelli ha detto...

Il quadro è un ritratto del 1500, italiano ritrae Lucrezia Panciatichi il pittore è di Agnolo di Cosimo di Mariano detto Agnolo Bronzino, o più semplicemente Bronzino vissuto in pieno 1500, dal 1503 al 1572, non andò mai all'estero e la sua opera sopratutto ritratti, raffigura solo nobiltà Italiana, il quadro a tutt'oggi è custodito alla galleria degli Uffizi a Firenze, la più significativa e importante raccolta al mondo d'arte quattrocentesca e cinquecentesca.

TraductionProduction ha detto...

L) Non so come ringraziarti. A questo punto ti chiederei: pensi ci siano immagini autentiche della Bathory? Ci sono diversi quadri che saltano fuori cercando su Google, ma nessuno è su un sito davvero affidabile. Pensi che uno di questi potrebbe essere davvero quello?

http://www.istrianet.org/istria/legends/images/bathory-portrait350.jpg

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/e5/Erzs%C3%A9betB%C3%A1thory.jpg/220px-Erzs%C3%A9betB%C3%A1thory.jpg

http://www.nndb.com/people/263/000112924/elizabeth-bathory.jpg

Domenico ha detto...

Ottimo lavoro, è magnifico ascoltare Elizabeth seguendo le parole..

Posta un commento